Consigli su come aprire una società alle canarie

Aprire società alle Canarie: da dove cominciare?

I vantaggi che comporta l’apertura di una società alle Canarie sono essenzialmente due:

  1. la burocrazia più snella (aprire una società alle Canarie è decisamente meno complicato rispetto a come avviene in Italia);
  2. la minore tassazione applicata sulle società.

Sugli utili ad esempio viene applicata la tassazione con un’aliquota del 25%, e già solo questo può bastare a rendere emblematico un confronto con la realtà italiana.

 

Come si può costituire una società alle Canarie?

 

Innanzitutto bisogna distinguere tra due tipologie di società: le società limitate e le società equiparabili alle SPA italiane.

Le prime possono essere aperte con un capitale minimo corrispondente a 3006 euro, mentre nelle seconde questa cifra è superiore ed è di 60000 euro.

 

Aprire società alle Canarie: le fasi necessarie

 

Come aprire un'attività commerciale alle CanarieLa costituzione di una società alle Canarie può portare a notevoli e indubbi benefici, ma comporta una serie di procedure da attuare scrupolosamente:

  • l’ottenimento del certificato di denominazione, che permette di avere la garanzia di possedere un nome di società che non sia uguale ad altri già esistenti e presenti sul mercato;
  • l’apertura di un conto corrente di appoggio alla società, in cui sarà versato il capitale sociale;
  • notifica dello statuto sociale in forma pubblica presso un notaio, con allegati denominazione, domicilio, oggetto dell’attività, partecipazioni e capitale sociale, prospetto dell’amministrazione della società e della sua composizione;
  • richiesta del CIF entro 30 giorni dall’apertura della società e pagamento delle imposte su atti giuridici e sulle transizioni di tipo patrimoniale;
  • registrazione nel Registro mercantile, nel Registro del Commercio Insulare e acquisizione di personalità giuridica automatica con la pubblicazione della società nel Bollettino Ufficiale.

Le società aperte alle Canarie pagamento meno tasse, dal momento che come detto sopra sono soggette a un’aliquota del 25% sugli utili e del 15% se viene assunta almeno una persona

Tuttavia è attualmente in esame un ulteriore abbassamento di questa aliquota, al contrario di ciò che succede negli altri Stati europei.

L’imposta sull’utile d’esercizio della società è del 25%, e del 15% fino a 300.000 euro per le piccole imprese per i primi due anni in cui viene conseguito un utile d’esercizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.