Cliniche a Lecco specializzate in ototrinolaringoiatria

Interventi di otorinolaringoiatria a Lecco

L’otorinolaringoiatria a Lecco si occupa di numerose patologie di orecchio, gola, naso, collo, ghiandole salivari. Anche in questo campo un forte aiuto arriva dalle tecniche mini invasive che sfruttano le potenzialità della tecnologia per supportare il medico in ambito diagnostico e chirurgico.

Tra le patologie frequenti che è possibile risolvere chirurgicamente con le nuove tecniche, c’è l’otite media cronica. Si tratta di una patologia dovuta ad una disfunzione della tromba di Eustachio. Questa ha un’importante funzione: far defluire l’aria nell’orecchio tramite delle aperture costanti (ogni 5 minuti di giorno ed ogni 10 minuti di notte, circa), le stesse sono impercettibili se non nel caso in cui ci si immerge in acqua o si va in alta quota e allora il cambio di pressione atmosferica le rende percettibili.

Quando questo meccanismo non funziona la pressione nell’orecchio diminuisce, i canali si riempiono di liquido sieroso e quindi il soggetto avverte sordità. Se il liquido sieroso viene attaccato dai batteri si trasforma in pus, si ha quindi un’otite media acuta caratterizzata anche da notevole dolore. Questo pus forma nell’orecchio un foruncolo che dopo qualche giorno si rompe e con rottura anche della membrana timpanica che solitamente dopo qualche giorno si ripara da sola. Se non vi è questa autoriparazione, si ha l’otite media cronica che richiede una ricostruzione chirurgica.

Recupero dell’otite media cronica e dell’otosclerosi nei centri di otorinolaringoiatria a Lecco

A questo punto, se vi è stata anche una lesione della catena degli ossicini può essere necessaria una timpanoplastica, una vera e propria ricostruzione preceduta dall’asportazione dei tessuti infiammati e se necessario uso di protesi artificiali per ricostruire la catena ossiculare dell’orecchio.

Cliniche a Lecco specializzate in ototrinolaringoiatriaNel caso in cui non vi sia rottura della membrana timpanica è possibile applicare un drenaggio, lo stesso è particolarmente utilizzato nel caso di bambini.
Un’altra problematica dell’orecchio affrontata in otorinolaringoiatria a Lecco, è la otosclerosi. Si tratta di una malattia di origine genetica che colpisce più frequentemente le donne e causa una riduzione della capacità uditiva. Questa patologia si manifesta in due modalità che possono essere presenti singolarmente o insieme.

La prima è la formazione di callo osseo vicino alla staffa (osso dell’orecchio) che ostacola la vibrazione della stessa e quindi la trasmissione dei suoni. La seconda modalità è caratterizzata da un effetto tossico sulle cellule dell’orecchio che subiscono un danno neurosensoriale. L’intervento chirurgico è denominato stapedotomia, è eseguito con anestesia locale e prevede l’asportazione in microchirurgia della staffa. Per poter procedere è necessario sollevare la membrana timpanica, praticare un piccolo foro alla base della staffa, staccare la parte superiore della stessa dall’incudine e sostituirla con una protesi in grado di ripristinare la giusta vibrazione. Questo intervento non è praticabile nel caso di sordità di origine neurosensoriale, ma solo nel caso di problemi di trasmissione. E’ di tutta evidenza che si tratta di un intervento estremamente delicato.

Tra gli interventi di otorinolaringoiatria a Lecco capaci di ripristinare la capacità uditiva c’è anche l’impianto cocleare. Consiste nella creazione di un orecchio artificiale attraverso il posizionamento chirurgico di un ricevitore/ stimolatore ed elettrodi nell’orecchio ed un elaboratore di linguaggio esterno. Questo capta i segnali e li trasmette al ricevitore, gli elettrodi stimolano il nervo ottico ed il segnale arriva in questo modo al cervello che lo elabora. Soprattutto nei bambini prima di arrivare ad una completa efficienza può essere necessario l’aiuto di un logopedista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.