Robot per piscina: caratteristiche e migliori modelli

Avere una piscina è un qualcosa di assolutamente magnifico che, tutti, almeno una volta hanno desiderato. Potersi immergere quando meglio si crede e godersi cocktail con i piedi a mollo è il sogno collettivo più comune.

Tuttavia, chi una piscina effettivamente la possiede, sa benissimo di quanta manutenzione essa necessiti.
E’ fondamentale, infatti, tenerla constantemente pulita in modo da garantire, a chi ne usufruisce, un’igiene massima.
Proprio per questo è stato ideato uno strumento apposito, definito robot per piscina, il quale svolge tutte le mansioni relative alla manutenzione, al posto dell’uomo.

Specifiche e funzionamento

Il robot per piscina può rivelarsi un alleato davvero formidabile che permette di risparmiare molto tempo e fatica.
In particolare, questo macchinario altamente specializzato, è caratterizzato da un motore, il quale gli permette di muoversi in totale autonomia sul fondo della piscina e, nel frattempo, lo ripulisce da eventuale sporcizia o detriti.
I robot per piscina, in linea di massima, si differenziano in tre modelli principali:

1) Robot per piscina elettrico

Uno dei modelli più sofisticati, funziona in totale autonomia grazie ad una precisa programmazione che riguarda parametri come la durata della pulizia in termini di tempo e la superficie da pulire.

Il loro funzionamento, naturalmente, è legato al collegamento con la linea elettrica.

In ogni caso, i robot per piscina elettrici risultano essere tra le soluzioni più scelte dai consumatori.

2) Robot per piscina idraulico

I robot per piscina idraulici, a differenza del modello precedente, si installano direttamente sul sistema di filtraggio della piscina e funzionano grazie ad una pompa.
Tutti i detriti, poi, sono raccolti nel pre-filtro della pompa in attesa di essere smaltiti.
Questo tipo di accessorio è l’ideale per le piscine di piccola portata.

3) Robot per piscina a pressione

Infine, i robot per piscina a pressione funzionano tramite la pompa di filtrazione della piscina, dalla quale attingono energia.
In particolare sono collegati al ritorno d’acqua della piscina.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.