ferro per ricci larghi

I segreti per usare bene il ferro per ricci

Hai comperato finalmente l’arricciacapelli dei tuoi sogni, dotato di tutto gli accessori che vuoi e che risponde perfettamente alle tue esigenze. Adesso puoi sbizzarrirti a realizzare ogni giorno uno styling diverso, con onde morbide per un look sofisticato, con ricci fitti per uno stile più rock e aggressivo, o con onde piatte per essere in perfetta sintonia con le tendenze del momento. In ogni caso, per sfruttare appieno le potenzialità del tuo nuovo ferro per ricci e non rovinare i tuoi capelli, fai come gli hairstylist più esperti e segui questi consigli. Sarà tutto più facile.

Non lavare i capelli

Prima di cominciare a utilizzare il ferro per ricci devi essere certa di avere asciugato molto bene tutta la testa.  E non pensare che si tratti di una precauzione da sottovalutare, se hai i capelli completamente asciutti eviterai che a contatto con la barra bollente si brucino. Ancora meglio: gli hairstylist delle celebrities consigliano di usare l’arricciacapelli sui capelli lavati il giorno prima, questo non solo per mettersi al riparo dal rischio di bruciare le chiome, ma soprattutto per assicurare una tenuta maggiore e prolungata ai boccoli. Sulla capigliatura troppo pulita, infatti, ricci e boccoli fanno più fatica a reggere.

  • Ricordati che è necessario avvolgere i capelli con una barriera protettiva per tenerli al riparo dalle piastre bollenti, puoi usare un prodotto specifico termo-protettore oppure un olio spray ai semi di lino, qualsiasi sia la tua scelta l’importante è che formi una pellicola che avvolga il fusto dalla radice alle punte e difenda dal calore, preservando l’elasticità capillare.

Tutto o metà?

ferro per ricci larghi

Una volta che hai preparato la chioma, puoi cominciare a realizzare i boccoli o le onde che desideri. Prendi il ferro per ricci del diametro adatto al risultato che intendi ottenere; ricorda che più è ridotto il diametro dell’apparecchio e più stretti e fitti saranno i riccioli che realizzerai, e viceversa.
A questo punto sei pronta, ma da che parte si comincia? Puoi decidere se lavorare sull’intera capigliatura, ovvero su tutta la lunghezza del capello, oppure se scegliere soltanto la metà inferiore della chioma. Visto che la prima opzione richiede davvero molto tempo, spesso si opta per la seconda, facendo partire la piega all’incirca da una altezza in corrispondenza delle tempie oppure, se i capelli sono molto lunghi, in corrispondenza del lobo delle orecchie fino alle punte dei capelli.

  • Ricorda che se la tua capigliatura è molto fluente, ti conviene creare i boccoli in due volte, in modo da evitare che arrotolandoli su tutta la lunghezza i capelli si scaldino eccessivamente bruciandosi.

Movimenti rapidi

Se vuoi usare il ferro per ricci in maniera professionale, devi avvolgere ogni ciocca su tutta la lunghezza dell’apparecchio, così che la piastra possa diffondere il calore in maniera uniforme. Quindi, arrotola velocemente i capelli attorno alla barra del ferro, partendo dall’alto verso le punte e mai facendo il contrario, poi libera il boccolo e lascia che la ciocca si raffreddi. Fai attenzione a non impiegare troppo tempo, la rapidità dei movimenti è fondamentale: il ferro raggiunge delle temperature molto elevate e, anche se le sue piastre sono realizzate in un buon materiale come la ceramica, è meglio non indugiare mai troppo a lungo con il contatto, pena l’indebolimento e la bruciatura dei capelli.

  • Occhio a come maneggi il ferro: se non vuoi dare la piega sbagliata alla capigliatura o addirittura spezzare qualche ciocca, devi ricordarti che è la parte tonda quella che regala onde, boccoli e ricci alla tua chioma. Quindi concentrati sempre a distribuire bene la capigliatura solo lungo quell’area. Infine, non dimenticarti che quando procedi allo styling devi mantenere sempre il ferro per ricci con la punta verso il basso, in pratica devi tenerlo a testa in giù.

Un piccolo consiglio
Hai i capelli diritti come fili di piombo che non tengono bene la piega? Prova a semplificarti la vita usando un prodotto capillare specifico per lo styling come una mousse oppure un definitore di ricci, vedrai che il risultato sarà più che soddisfacente.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.