consigli asta fantacalcio

Come giocare al fantacalcio

Fantacalcio, un gioco sempre più di tendenza

 

Ormai il fantacalcio è un gioco che ha letteralmente preso piede in Italia.

Sempre di più sono coloro che si definiscono fantallenatori e che perciò sono pronti ogni weekend a schierare la miglior formazione possibile.

Un aspetto fondamentale è che questo gioco si basa sulle prestazioni reali dei calciatori della massima serie calcistica italiana.

Ecco perché è fondamentale avere un minimo di conoscenze sulle qualità e sulle caratteristiche di ognuno in maniera tale da non andare a casaccio.

La cosa importante è anche che il fantacalcio inizia solitamente con un’asta che viene svolta tra i componenti.

Proprio come nelle aste fallimentari, ognuno effettua una sua offerta e quella più alta verrà considerata quella vincente che permette di aggiudicarsi concretamente un calciatore.

Il numero di componenti di una lega è molto variabile: si va dalle leghe a quattro partecipanti fino ad arrivare a quelle che ne hanno dieci o addirittura dodici.

Il divertimento è assicurato anche perché si viene a creare un mini campionato tra amici fatto di tanti aspetti goliardici e che nel contempo mettono alla prova le competenze calcistiche di ognuno.

 

Come si svolge una giornata di fantacalcio

 

Nel momento in cui ogni squadra ha i suoi componenti, è bene precisare che la fase cruciale inizia il weekend.

Entro il primo anticipo o comunque la prima gara della serie A bisogna schierare la formazione.

Proprio per quel che riguarda questo aspetto, ci si può immedesimare in un vero e proprio allenatore: ecco perché si può optare per un modulo e scegliere i calciatori migliori di giornata o seguire i consigli del fantamercato.

Nel momento in cui viene schierata la formazione, non resta altro che godersi le partite della serie A vedendo l’andamento di ogni calciatore. Infatti proprio questo è un elemento basilare per la vittoria al fantacalcio.

Le giornate della serie A corrispondono a quelle del fantacalcio per cui si parla di un vero e proprio campionato che si viene a creare tra amici o colleghi.

Non vengono calcolati al fine della giornata solamente i punti bonus di ogni calciatore, ma anche i malus, ovvero aspetti negativi che comportano una prestazione non del tutto eccellente.

 

I punteggi: come si calcola la giornata al fantacalcio

 

Ovviamente il calcolo dei punteggi è quello che interessa maggiormente gli amanti del fantacalcio.

Ogni gol viene calcolato come +3 sul voto assegnato al calciatore dalla rivista o dal sito scelto.

Questo vuol dire, ad esempio, che se un calciatore ha come voto 7 e segna un gol avrà 10 come valutazione al fantacalcio, 13 in caso di doppietta e così via.

L’assist viene considerato come +1, così come il rigore parato dal portiere che viene equiparato ad un gol.

Ogni lega può poi optare per dei punti bonus aggiuntivi come l’imbattibilità del portiere o anche semplicemente il modificatore di difesa che tiene conto dei voti di tutta la difesa.

Senza dimenticare i malus che sono punti che vengono tolti alla votazione del calciatore. Il che vuol dire che in caso di espulsione ci sarà un -1 mentre in caso di ammonizione -0,5.

Malus previsti anche per il portiere che in caso di gol subito avrà un -1 in base al numero di reti prese.

Insomma il fantacalcio è la vera occasione per dimostrare di poter diventare un allenatore di serie A.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.