Earth Hour successo crescente

Un’ora per l’ambiente: Earth Hour 2017

Earth Hour: un successo crescente

Dieci anni di diffusione mondiale

Sabato 25 marzo 2017 ha avuto luogo l’Earth Hour, appuntamento annuale tra i tanti promossi dal WWF per sensibilizzare le persone riguardo l’importante tematica dell’ambiente.
La ricorrenza si ripete dal 2007, quando la città di Sidney spense le luci che illuminavano i suoi monumenti e le sue strade.

In Italia molte le città Sensibilizzate

Francesco Gabbani testimonial dell’iniziativa

Nel corso degli anni molte altre città hanno aderito a quest’iniziativa in favore dell’ambiente (quest’anno il testimonial era Francesco Gabbani, a Sanremo con Occidentali’s Karma) che ieri, alle 20:30, ha visto spegnersi le luci di più di quattrocento siti solo in Italia: da Roma a Venezia, da Torino a Verona, fino a città più piccole, come – per citare qualche esempio – Pisa, Chieti, Pieve Ligure.

Un’ora per comprendere

L’energia elettrica e i consumi che potrebbero essere risparmiati

L’evento in favore dell’ambiente è stato creato per sensibilizzare il mondo riguardo il consumo di energia elettrica che, in particolare nelle città di una certa grandezza, è una parte importante di ciò che potrebbe essere rivisto al fine di un migliore utilizzo energetico.

Spegnendo le luci dalle 20.30 alle 21.30 (ora italiana) gli abitanti delle città che hanno aderito a questa manifestazione in favore dell’ambiente hanno potuto realizzare quanta parte, nella vita di tutti i giorni, abbia l’energia elettrica e – forse – in che modo la società potrebbe evitarne gli sprechi, anche a costo di sacrificare – almeno in parte – l’illuminazione notturna di alcuni monumenti.Earth Hour successo crescente

Il numero ogni anno crescente di città che rispondono alla chiamata dell’Earth Hour e le petizioni in suo favore dimostrano che i cittadini sono pronti a sacrificare parte dell’illuminazione dei luoghi in cui vivono per aiutare l’ambiente e la salvaguardia dell’energia elettrica.

Resta la curiosità, di anno in anno, di scoprire quante altre città saranno disposte ad aderire all’iniziativa e se essa potrà diffondersi capillarmente, in modo da diventare in tutti i sensi un’Ora per la Terra che interessi – realmente – tutto il Pianeta.

Fonte: Sky TG24 http://tg24.sky.it/tg24/ambiente/home.html

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.