Le travel vlogger: le influencer di viaggi

“Avventuroso è bello” è lo slogan delle travel influencer, le nuove blogger che spopolano negli ultimi anni sui social più utilizzati dalla popolazione mondiale come Instagram, Facebook e YouTube e che minacciano la popolarità delle celebri influencer già affermate nel mondo social.

Queste nuove icone vengono definite anche destination hunters, cioè cacciatrici di mete: ambasciatrici del turismo ed esploratrici di nuovi territori, che si lanciano in avventurose settimane e weekend in ogni parte del mondo e che riprendono il tutto con una buona telecamera per poi mostrarlo al mondo intero, rendendolo partecipe di un’avventura fantastica.

Da blogger a Vlogger

Blogger e Vlogger: la differenza è di una sola lettera ma apporta grandi novità.

I blog si sono modernizzati e arricchiti di nuovi contenuti e non sono più come li conoscevamo.

Non più soltanto racconti e storie scritte ma anche contenuti fotografici e video che arricchiscono il racconto di viaggio.

Il contribuito delle Vlogger nel mondo del turismo

I canali delle Vloggers più famose oggi fanno concorrenza ai più grandi colossi del turismo.

Un esempio famoso è la influencer Eva zu Beck, che conta un numero di 526 mila iscritti al suo canale YouTube.

I suoi ultimi viaggi comprendono tra le mete l’isola di Socotra, nello Yemen, dalla quale ci ha fornito fantastici contenuti durante il periodo di lockdown conseguente all’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus.

La donna ha raggiunto una tale popolarità da essere richiesta dal primo ministro del Pakistan in persona, Imran Khan, per tenere una conferenza allo scopo di promuovere il Pakistan come una nuova meta turistica per i più giovani.

L’altro caso è quello di Jennelle Eliana, appena ventunenne, che nel giro di una decina di mesi ha superato abbondantemente i due milioni di iscritti al canale di YouTube.

Il suo blog è particolare e ha una nota che la contraddistingue: i suoi viaggi sono in stile hippy, a bordo di un caratteristico van di colore azzurrino.

Un’altra influencer amata e apprezzata dai più giovani è Nadine Sykora, che con il suo canale Youtube mostra uno spaccato della vita quotidiana e della cultura dei popoli locali nei luoghi che esplora (che sono già più di cinquanta).

Per chi è invece di buona forchetta, il cibo non è certamente qualcosa da trascurare! Christine Kaaloa è una travel ma anche food vlogger: il suo tema sono il cibo e la cultura in viaggio.

Sono molto interessanti i suoi vlog di viaggio nei quali mostra tutte le caratteristiche culinarie dei territori, consigliandoci nuovi gusti, sapori e ricette.

Un’attenzione particolare è riservata allo street food.

Da travel a fashion vloggers

Tara Milk Tea che conta un milione e trecentomila followers, ha poi cavalcato l’onda del suo successo e ha trasformato i suoi viaggi da travel vlogger in fantastiche location per degli scatti fantastici.

Iconico è il servizio fotografico su Harper’s Bazaar, fra i cactus della calda Arizona.

Sulla stessa scia anche Jess Wandering, che con i suoi bellissimi scatti su un’altalena nel Perù è arrivata a guadagnare quasi seimila dollari per ogni post.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.